ANDRIA | La nuova giunta tra luci ed ombre. Il commento di Roberto Straniero