CalcioSport

Bari, il derby speciale di Maita e Antenucci: Auteri si affida a loro contro il Foggia

Un derby, tre modi di affrontarlo. Sono quelli di Mattia Maita, Mirco Antenucci e Pietro Cianci. Nomi di un Bari che guarda alla sfida contro il Foggia, gara secca valida per il secondo turno della fase a gironi dei playoff con la determinazione di chi sa di aver reso ben al di sotto delle aspettative durante la regular season e la speranza di voltare pagina grazie a quella “livella” del calcio di serie C rappresentata dagli spareggi promozione. In mezzo al campo Auteri si affiderà a Maita, suo pretoriano dai tempi di Catanzaro. Il punto più basso del suo anno e mezzo in biancorosso il centrocampista classe 1994 lo ha toccato proprio al San Nicola contro il Foggia, nella partita di ritorno di campionato. Partita durata 28 minuti per Maita: quelli che hanno preceduto la sua espulsione per una manata all’avversario D’Andrea. Quell’espulsione non incise sulla prova del Bari, anzi. Perché la squadra all’epoca allenata da Carrera reagì da gruppo vero: rischiando poco e trovando nei suoi pezzi pregiati sacrificio ed equilibrio. Assicurato anche da una gara monstre di Antenucci. Già, perché l’ex Spal si disimpegnò da centrocampista per circa 40 minuti, lottando su ogni pallone ed esibendo una verve raramente riammirata nei due mesi successivi. Oggi Auteri vuole fare del numero 7 il punto di riferimento di una manovra offensiva che nella sfida playoff poggerò su di lui. Biglietto da visita: i 14 gol segnati in campionato, fatturato apprezzabile anche se distante dai 20 centri (in 30 partite di stagione regolare) realizzati nella scorsa annata sportiva, la prima in biancorosso. Difficilmente nella formazione di partenza sarà al suo fianco al centro dell’attacco Pietro Cianci. Fu il sinistro del numero 8 a griffare l’1-0 del San Nicola, con 3 punti di platino per i biancorossi. Dopo quel calcio di punizione a giro, terzo centro con il Bari in due settimane, l’attaccante barese non è più andato a segno in biancorosso. Un problema fisico lo sta condizionando da settimane e gli impedirà di essere titolare ma anche per lui Bari-Foggia non sarà una partita come le altre.

Vedi anche

Back to top button