CalcioSport

Bari, sconfitta in Supercoppa contro il SudTirol. A Modena serve una vittoria d’orgoglio

Le immagini della festa promozione sono ancora negli occhi, un ricordo dolcissimo, da conservare nel cassetto più prezioso della memoria, di una stagione che ha finalmente riportato il Bari in Serie B. Così come restano indimenticabili le ultime 3 partite casalinghe di campionato da record, con gli spalti del San Nicola rigorosamente e abbondantemente ben oltre le 20mila presenze. Contro il Sudtirol, nella partita di esordio in Supercoppa, il Bari aveva l’occasione di dimostrare a tutti quanto potesse essere competitivo anche contro una squadra che, nel girone A, ha totalizzato la bellezza di 90 punti incassando appena 9 reti in 38 partite: un dato pazzesco, che fa degli altoatesini la miglior difesa d’Europa nei campionati professionistici. Eppure, gli uomini di Mignani erano riusciti a bucare una retroguardia che sembrava impenetrabile grazie al gol di D’Errico, a suggellare un primo tempo giocato ad armi pari e chiuso in vantaggio. Nella ripresa, tuttavia, per i padroni di casa si è letteralmente spenta la luce, mentre il Sudtirol è venuto fuori alla grandissima, ribaltando il match e portando a casa una meritatissima vittoria. Al Bari, che vede ora le speranze di conquistare il secondo trofeo della stagione ridotte al lumicino, resta ora un’ultima, importante missione: andare sabato a Modena, tirare fuori una prova d’orgoglio e regalare ai suoi tifosi un’ultima soddisfazione. Niente e nessuno potrà mai cancellare quanto di buono fatto quest’anno, ma la piazza di Bari è tanto passionale quando c’è da festeggiare, quanto esigente, e perdere non piace a nessuno. Men che meno, perdere lasciando la sensazione che si potesse fare molto di più. Poi sarà tempo di staccare davvero la spina, del rompete le righe, delle meritate vacanze, del ritiro in vista del prossimo campionato, del calciomercato. Ma, prima, c’è da onorare la sfida del Braglia. A testa alta, come il Bari ha già ampiamente dimostrato di saper fare. Per cancellare il ricordo di una brutta e inattesa giornata di pioggia, alla fine di un viaggio comunque bellissimo, che rimarrà indelebile scolpito nella memoria.

Vedi anche

Back to top button