CalcioSport

Fidelis, prima la scelta del ds: ecco i profili contattati dal presidente Roselli

Non c’è l’ufficialità, ma ormai i dubbi rimasti sono pochi: le strade tra la Fidelis e Pasquale Logiudice sono destinate a separarsi. Non sarà lui l’uomo mercato degli andriesi, salvo clamorosi colpi di scena, nella stagione sportiva 2022-2023. La società del presidente Aldo Roselli, già da diversi giorni, ha cominciato a sondare la disponibilità di chi erediterà il testimone come direttore sportivo dei biancazzurri: un primo contatto c’è stato con Francesco Montervino, che è stato ufficialmente sollevato dall’incarico dal Taranto, ma che è legato ancora contrattualmente con il club jonico sino a giugno del 2023. Altri profili con cui è stata fatta una chiacchierata sono quelli di Marcello Chiricallo, ex ds del Monopoli (la pista sembra essere però difficilmente percorribile), e Raffaele Rubino, che ha chiuso la sua recente esperienza con la Juve Stabia. Difficile dire se uno dei tre diventerà il nuovo direttore sportivo della Fidelis. Di sicuro la prima ufficialità dei biancazzurri riguarderà proprio la figura del ds, che poi avrà il compito di scegliere anche l’allenatore. Da non escludere totalmente l’eventuale conferma del duo Di-Leo Di Bari, ma le possibilità che ciò avvenga al momento sembrano essere ridotte. Sarà il nuovo uomo mercato, inoltre, a decidere di comune accordo con i giocatori i confermati dei tredici elementi attualmente sotto contratto. Quelli che hanno più possibilità di continuare ad indossare la maglia della Fidelis, al momento, dovrebbero essere il portiere Saracco, il difensore Riggio e i centrocampisti Casoli e Urso, senza dimenticare il terzino Ciotti e l’attaccante Sorrentino. Hanno un vincolo che va oltre il 30 giugno 2022 anche Alcibiade, Benvenga, Nunzella, Lacassia, Bubas, Di Piazza e Tulli. Ad inizio della prossima settimana se ne saprà qualcosa in più.

Vedi anche

Back to top button