CalcioSport

Foggia, il ritorno in campo si avvicina: dal 14 aprile cinque partite in 18 giorni

Un lento ma graduale ritorno alla normalità, con il terreno di gioco e il ritorno agli appuntamenti ufficiali nel mirino: questo il piano di lavoro del Foggia nel fine settimana. La formazione di Marco Marchionni era stata fermata dal coronavirus 15 giorni fa, quando nel cammino di preparazione verso la trasferta di Palermo 10 calciatori della prima squadra erano risultati positivi al Covid. Il numero dei contagiati si era poi ulteriormente allargato, portando a 19 i tesserati costretti all’isolamento domiciliare dal virus e allo stop agli allenamenti collettivi. Ripartiti, con la buona notizia della negativizzazione di 6 componenti del gruppo squadra e il recupero contro i rosanero, in calendario mercoledì 14 aprile, come prossima tappa con punti in palio. Il numero dei calciatori attualmente positivi al virus è dunque sceso a 13 elementi e la consapevolezza è dalla gara contro il Palermo si giocherà ogni tre giorni fino alla fine del campionato. Curcio e soci, fermi intanto nel weekend per il turno di riposo imposto dal calendario, hanno cristallizzato la loro classifica al 21 marzo, data dell’1-1 contro la Viterbese alllo Zaccheria, ma sono tuttora forti del settimo posto, in piena zona playoff a quota 47 punti. Le partite da recuperare rispetto al resto della concorrenza saranno due da lunedì in poi, per un calendario che passerà dopo il Palermo dalla sfida casalinga alla Paganese, dal recupero dello Zaccheria contro il Monopoli, poi per la trasferta sul campo della Juve Stabia del 25 aprile e infine dll match interno contro il Catania del 2 maggio, che archivierà la regular season. Imperativo per Marchionni e i suoi, stringere i denti e riannodare il filo con la serie di risultati utili, 5, registrata prima dell’interruzione forzata. Inseguendo e consolidando quei playoff che all’inizio di una stagione nata per consolidare la categoria sembravano un miraggio.

Vedi anche

Back to top button