CalcioSport

Molfetta affronta la capolista: sfida al Taranto allo “Iacovone”

Non ha mai perso in casa in questo campionato di serie D. Non ha mai perso al Paolo Poli nella scorsa Eccellenza. Non perde tra le mura amiche da oltre due anni, dal 16 marzo del 2019 e dal 4-2 incassato dal Casarano. Perdeva domenica scorsa contro il Sorrento, ma poi l’ha ribaltata con le reti di Strambelli su rigore e Diallo. É un Molfetta da primato nel formato casalingo: undici gare disputate nella versione interna, sette vittorie e quattro pareggi. Niente male per una matricola.

Venticinque dei trentatré punti in classifica, dunque il Molfetta li ha conquistati al “Paolo Poli”. Ora i biancorossi sono attesi da due impegni esterni consecutivi: domani allo “Iacovone” per il recupero del derby contro la capolista Taranto, domenica prossima contro il Picerno, altra protagonista annunciata del girone. Far bene in queste due partite, significherebbe avvicinare in maniera netta la quota salvezza e, magari, mettere nel mirino traguardi più ambiziosi rispetto ad una semplice conferma della categoria. La punta di diamante di questo Molfetta, intanto, si chiama Nicola Strambelli: quattro gol in due partite tra Portici e Sorrento per lui, otto centri complessivi in questo campionato. Il trequartista barese ha già migliorato il record di segnature in una sola annata e potrebbe essere il primo tassello da cui ripartire nella prossima stagione.

Vedi anche

Back to top button