CalcioSport

“OnnyPotente”, “Demoleon-e”, Panebianco-rosso”: il Molfetta presenta così i volti nuovi

“Sarà un Molfetta Onnypotente”, “Demoleone biancorosso” e “Panebiancorosso”. Si diverte a presentare così, con delle frasi ad effetto, i volti nuovi della stagione 2021-2022 il Molfetta Calcio. Sul campo, però, vuole fare sul serio la realtà del presidente Ennio Cormio. Vuole riuscire, chissà, magari anche a migliorare il decimo posto ottenuto con i gradi di matricola, al termine di una cavalcata estremamente avvincente. Vuole provarci, però, senza perdere di vista l’obiettivo prioritario, quello di confermare la categoria nazionale, possibilmente senza patemi d’animo. Il calciomercato ha già portato in dote tre novità in entrata, in rigoroso ordine cronologico: Onny Turitto, esterno offensivo o a tutta fascia, ex Bitonto, Louis Sebastian Demoleon, difensore centrale del 1997, cresciuto nelle giovanili del Bordeaux, che in Italia ha giocato in D con Agnonese, Rotonda, Matelica e Giulianova e in C con Prato e Virtus Francavilla, e Nicola Panebianco, difensore del 1998, ex Fasano, Gravina e Brindisi. Ce ne saranno diverse di novità anche nei prossimi giorni in casa Molfetta. Ce n’è una a livello ufficiale pure nello staff: Loredana Lezoche, che ricoprirà l’incarico di direttore generale. Ha preso il posto, di fatto, di Beppe Camicia, ieri presentato ad Andria insieme al neo presidente onorario della Fidelis, Titty D’Alesio. Tornando agli aspetti legati alla rosa per la nuova stagione, la volontà della dirigenza sembra essere quella di confermare i giovani più importanti: da Rollo tra i pali, a Cianciaruso e Dubaz, senza dimenticare Varriale: l’esterno campano, classe ’99, non sarà più utilizzabile come juniores, ma dovrebbe continuare ad essere una pedina importante nelle rotazioni del riconfermato tecnico Renato Bartoli. Discorso che vale anche per il centrocampista francese Albert Rafetraniaina: i dialoghi per la conferma potrebbero portare presto all’ufficialità.

Vedi anche

Back to top button