CalcioSport

SERIE D | Casarano, al via il Feola-bis: missione disperata, “salvare” i playoff

Dietro-front: esonerato Nevio Orlandi, il Casarano richiama Vincenzo Feola per le ultime tre partite della stagione regolare, a caccia di un piazzamento nei playoff. Una situazione inimmaginabile fino a due mesi e mezzo fa. Riavvolgiamo il nastro. Feola fu esonerato il 5 marzo, nella settimana successiva al 2-2 esterno col Fasano del 28 febbraio). La squadra rossazzurra all’epoca era al secondo posto, con un primato virtuale (al netto dei vari recuperi in sospeso) che, potenzialmente, solo il Taranto poteva mettere in discussione avendo due punti di ritardo sul Casarano e tre gare da recuperare, una in più rispetto ai salentini. La proprietà aveva però ritenuto insufficiente il rendimento sin qui concretizzato dalla squadra, protagonista di 9 vittorie, 6 pareggi e 3 sconfitte in 18 gare disputate, con 33 punti totali, 35 gol fatti (miglior attacco) e 19 subiti (quarta miglior difesa). Il 50% di vittorie non aveva soddisfatto un club che sul mercato, nell’intera Serie D, ha speso come pochi altri a livello nazionale e si aspettava di sicuro una classifica ancor più importante. Il cambio di guida tecnica non ha dato però i frutti sperati. Orlandi lascia il Salento con un bilancio negativo di 4 vittorie, 4 pareggi e 5 sconfitte, una media di 1.23 punti e la squadra fuori dalla zona play off a tre giornate dal termine della regular season a causa dello 0-3 contro il Bitonto dello scorso turno, che fa la somma con il pokerissimo incassato dal Cerignola, il 2-3 contro il Lavello e il ko di Altamura. Nuova fiducia a Feola, quindi. Il quinto posto ora è distante due punti: per colmarli ci sono 270 minuti, consistenti nelle partite contro Sorrento e Puteolana in trasferta e il Brindisi in casa.

Vedi anche

Back to top button